Stampa

Eroica Fenice - 05.09.19

Il tango è il filo che sbroglia e riavvolge continuamente la trama di tutta la storia, nonché le relazioni tra i protagonisti.

(Carmen Alfano)
Fonte

Gazzettino TV - 04.08.19

...un nuovo giallo musicale, in cui al tempo del "pensiero triste che si balla", si snodano molte storie.

(Vesna Maria Brocca)

Suonare - 01.07.18

Un esordio, quello del musicista e compositore catanese Alessandro Sbrogiò nella narrativa, che si traduce in successo con la vincita del premio "Lorenzo Da Ponte", indetto dalla casa editrice Diastema.

(Luisa Sclocchis)

Amadeus -

Cadenze D'Inganno racconta appunto di un inganno in musica tra Venezia, Parigi, Londra e Wroclav, in cui Sauro Parisi, violoncellista in piena crisi coniugale e musicale, si scopre investogatore e risolve ben due casi: due omicidi e un falso barocco attribuito a tal Venanzio Storioni.
 

(Paola Molfino)

MusicVoice -

Questo perché il musicista siciliano ha confezionato una breve, ma densa, opera narrativa nella quale ha saputo dipanare una trama nella quale confluiscono il giallo (i morti assassinati non mancano), la musica e una dimensione esistenziale, relativa al protagonista, il quale più che a un personaggio uscito dai film di Woody Allen, come si legge nel risvolto di copertina, sembra assumere maggiormente i contorni del Marcovaldo di calviniana memoria, ossia un uomo che incarna il par delicatesse j’ai perdu ma vie di Rimbaud. Sauro Parisi, questo il suo nome, sebbene sia un buon violoncellista, arranca e fa fatica a trovare un lavoro stabile (cosa che succede purtroppo anche nella realtà nel nostro Paese), ed è reduce da un’unione con una donna che ama ancora...

(Andrea Bedetti)
Fonte

Repubblica-Blog - 01.10.18

Un bel libro, che scorre veloce e che ti tiene avvinto fino all'ultima pagina.
Un'opera prima che ha vinto il Premio Lorenzo Da Ponte 2017 e che grazie a questa vittoria è stata pubblicata da Diastema Editrice.

(Franz Rossi)
Fonte

La Chiave di Violino - 16.12.18

Il romanzo “Cadenze d’inganno”, opera prima del musicista e compositore Alessandro Sbrogiò, si dipana facendo un ricorso sapiente a questo concetto della teoria musicale, conferendo alla lettura un ritmo vivace e fresco, caratterizzato da un susseguirsi di colpi di scena in cui la soluzione sembra apparentemente vicina, ma in realtà viene solo rinviata attraversando evanescenti intrecci amorosi, intrighi esoterici e musiche misteriosamente rinvenute per concludersi in un finale inaspettato e sorprendente che fa riferimento agli eterni legami fra la musica e la matematica, tenendo col fiato sospeso il lettore fino all'ultima pagina.

(Grazie Rondini)
Fonte

Bottega del Giallo - 03.09.18

Intervista di Bottega del Giallo ad Alessandro Sbrogiò, in occasione della menzione ricevuta al Festival Giallo Garda.

(Manuel Figliolini)
Fonte

Convenzionali - 07.06.18

Cadenze d’inganno, Alessandro Sbrogiò, Diastema. Il genere letterario del thriller ha in realtà in sé i connotati di quello che per certi versi ha rappresentato in ambito classico, soprattutto greco, l’elegia: ossia un contenitore, che attraverso il sapiente utilizzo della forma può prestarsi a raccontare le più varie sostanze...

(Gabriele Ottaviani)
Fonte

Fatti Italiani - 22.05.18

Torna l'appuntamento di Fattitaliani con "Segnalibro": ospite di oggi Alessandro Sbrogiò con "Cadenze d’inganno" (Diastema editrice, 2018, pp. 160 - € 14,00), il giallo musicale che ha vinto il Premio letterario “Lorenzo da Ponte” 2017 al concorso letterario per romanzi musicali inediti.
Uno scintillante thriller musical-letterario ambientato tra Venezia, Parigi e Londra. Un violoncellista che si ritrova nel bel mezzo di un giallo, tra musiche misteriose, intrecci amorosi, intrighi esoterici e ipotesi ingannevoli che conducono a continui colpi di scena, per arrivare a un finale travolgente quanto inaspettato...

Fonte

Convenzionali - 11.05.18

Il genere letterario del thriller ha in realtà in sé i connotati di quello che per certi versi ha rappresentato in ambito classico, soprattutto greco, l’elegia: ossia un contenitore, che attraverso il sapiente utilizzo della forma può prestarsi a raccontare le più varie sostanze. Con ritmo – non è un caso che sia una delle caratteristiche fondamentali di questa prosa, nella quale la musica, sin dalla locuzione che dà il titolo all’interessante narrazione, riveste un ruolo senza dubbio di primo piano – brillante e ironica Sbrogiò narra compiutamente, inducendo in verità a una riflessione molto più ampia e generale...

(Gabriele Ottaviani)
Fonte

Il Gazzettino di Treviso - 11.04.18

A suonare con un'orchestra non si rischia certo la vita. Però un ventennio eccezionale con la Venice Baroque Orchestra, la più importante orchestra italiana per la musica del Settecento, può ispirare un thriller da primo premio. (Continua)

(Elena Filini)

la Tribuna di Treviso - 26.03.18

Presentata a Treviso l'opera d'esordio di Sbrogiò, vincitore del Premio Da Ponte ma i primi lettori sono stati i colleghi della Venice Baroque Orchestra.

(Marina Grasso)

La Tribuna di Treviso - 21.11.17

Treviso, Alessandro Sbrogiò vince con l'intreccio barocco di "Cadenze D'Inganno"

(Roberta Durante)

Amadeus - 01.07.17

Un po' orchestra classica e un po' big band, la Magister Espresso Orchestra (diretta da Denis Feletto) è una nuova compagine dalla strutttura eclettica.


Convenzionali -

Cadenze d’inganno, Alessandro Sbrogiò, Diastema. Il genere letterario del thriller ha in realtà in sé i connotati di quello che per certi versi ha rappresentato in ambito classico, soprattutto greco, l’elegia: ossia un contenitore, che attraverso il sapiente utilizzo della forma può prestarsi a raccontare le più varie sostanze...

(Gabriele Ottaviani)
Fonte

Libri e Recensioni.it -

Cadenze d'inganno è un romanzo giallo intrigante e strutturato con precisione.
Vincitore del premio letterario Lorenzo Da Ponte 2017, mescola con sapienza la musica al mistero, creando un dualismo affascinante.
La copertina rende perfettamente lo scritto che contiene. E' un'immagine a strati, osservandola si vedono comparire disegni che, a un'occhiata superficiale, rimangono celati...

Fonte

Eroica Fenice -

Così come tutti i titoli di Diastema editrice, editore che con le sue pubblicazioni ha da sempre l’obiettivo di divulgare la cultura musicale anche attraverso la narrativa, anche Cadenze d’inganno è ricco di accenni, che si intersecano sia nella storia che nello svolgimento di essa, alla musica, la vera forza motrice che spinge l’autore Sbrogiò – anch’egli nella realtà musicista – a disfare i fitti intrighi degli eventi e a chiarirli al lettore attraverso proprio Sauro, il risolutore dell’intrigo.

(Ilaria Casertano)
Fonte

Mangialibri -

Alessandro Sbrogiò ha inaugurato la sua carriera di scrittore noir con un romanzo dalla trama elaborata ma lineare, che si legge con interesse apprezzando i frequenti colpi di scena. In una storia che si svolge tra Venezia, Parigi, Londra e la Polonia l’autore ha riversato la sua passione per la musica antica, di cui è un profondo conoscitore e da cui ha avuto molte soddisfazioni, ad iniziare dalla Venice Boroque Orchestra da lui fondata con cui ha inciso brani anche per Sony American. Cadenze d’inganno – vincitore nel 2017 del concorso letterario “Lorenzo Da Ponte” indetto dalla Diastema Editore - dimostra che l’autore, malgrado negli ultimi anni si sia prevalentemente dedicato alla composizione musicale per il cinema, la danza e il teatro, non ha abbandonato il suo primo amore.

(Giampaolo Giampaoli)
Fonte

RadioConclas -

Il romanzo si sviluppa come una partitura e di cadenze d’inganno ce ne sono tante, perché la soluzione, che apparentemente sembra vicina, è continuamente rinviata. La lettura scorre veloce e armoniosa, un susseguirsi di forti emozioni e lasciti sensoriali tranquilli, pronti a terminare all’improvviso, colti da una forte sensazione.

Fonte

Canti delle Balene -

Buonasera Oggi vi segnaliamo un giallo che, udite udite, ha vinto persino un premio!! Il romanzo in questione, infatti, nel 2017 si è classificato al primo posto al concorso Lorenzo da Ponte, per romanzi musicali inediti. Si intitola Cadenze d’inganno dalla penna di Alessandro Sbrogiò

Fonte

RadioVenetoUno -

Assieme a Zia, lo scrittore (e musicista) Alessandro Sbrogiò che con il suo libro "Cadenze d'inganno" si è aggiudicato la prima edizione del Premio. L'opera, un scintillante thriller ambientato tra Venezia, Parigi e Londra che vede protagonisti i musicisti di un’orchestra di musica antica, è stata selezionata fra 25 proposte narrative arrivate da tutta Italia, dalla giuria presieduta dalla scrittrice Antonia Arslan.

Fonte

Contatti: info@alessandrosbrogio.com
Ufficio Stampa Artisti Doc: Claudia Cefalo | claudia.cefalo@docservizi.it | +39 340 4891682
impostazione grafica di Elisabetta Cassin | realizzazione di UbyWeb&Multimedia | Alessandro Sbrogiò è socio di docservizi.it
social